lunedì 17 marzo 2014

Dentifricio naturale in polvere

Ingredienti
  • argilla verde
  • argilla bianca
  • bicarbonato
  • olio essenziale
  • Menta e Salvia essiccate (facoltativo)
In un barattolino dotato di coperchio mischiate una parte di argilla verde, una di argilla bianca e due di bicarbonato (es. 5 g di argilla verde, 5 g di argilla bianca, 10 di bicarbonato), versate una goccia di olio essenziale e mescolate bene. Per il mio primo tentavio avevo usato il Tea Tree a causa delle sue proprietà antibatteriche, ma almeno per me ha un sapore tremendo, quindi la volta successiva ho impiegato l'olio essenziale di Menta e mi sono trovata molto meglio. Come sempre però sta al gusto di ognuno scegliere l'essenza più adatta e se ne possono mescolare anche due o tre; io credo che prossimamente punterò sull'Eucalipto!
In aggiunta a questi ingredienti si possono unire un pizzico di erbe essiccate e finemente sminuzzate, ed ho scelto Menta e Salvia per la loro capacità di profumare e rinfrescare.
Questo dentifricio in polvere si usa versandone una piccola quantità sul palmo della mano, per poi intingervi lo spazzolino inumidito. MAI mettere lo spazzolino nel barattolo per prelevare la polvere, perché l'acqua può compromettere la conservazione. Non spaventatevi per il sapore particolare, è il bicarbonato che è "salato" ma ci si abitua in fretta.
Questo dentifricio non adrebbe usato sempre perché, a quanto ho potuto capire, l'argilla e il bicarbonato sono abrasivi e alla lunga lo smalto dei denti si può consumare, tuttavia a me è tornato utile durante le permanenze in luoghi naturali dove non volevo lasciare "scie chimice" del mio passaggio.

Aggiornamento: un'altra splendida ricetta per un dentifricio in polvere l'ho trovat in Scoprire, riconoscere usare le erbe, dal quale la adatto.
  • 70 g di polvere di radice di Iris
  • 10 g di polvere di radice di Saponaria
  • 20 g di polvere di radice di Altea
  • 2 g di olio essenziale di Menta
Si mescolano bene tutti gli ingredienti e si usa come quello sopra, prelevandone una piccola parte ed intingendovi lo spazzolino inumidito. Questo dentifricio ha il vantaggio di non essere abrasivo, quindi può essere utilizzato sempre. Non so darvi indicazioni sul sapore; inoltre le dosi riprotate sono notevoli, per una prova credo che si potrebbero ridurre le dosi ad un decimo.
Non so voi, ma io sono entusiasta di aver finalmente trovato una alternativa al dentifricio industriale e a quello con argilla e bicarbonato! Fatemi sapere se lo provate :)

1 commento:

  1. Sono in linea con il tuo pensiero ecologico :-)
    Ricetta naturalissima e penso che la bocca sia sanissima e priva di inquinamento di ogni tipo.
    Un saluto
    Roby

    RispondiElimina