lunedì 17 marzo 2014

Deodorante naturale

Nella nostra società iper artificializzata non c'è più spazio per gli odori forti e naturali; vedo che molti storcano il naso davanti all'odore di capra o di certi formaggi stagionati. Oggi accostandosi alle persone non si sente più l'odore della pelle ma quello del profumo, del sapone, dello shampoo, del deodorante o del detersivo per lavatrice. Niente di male eh, però penso a quanto importante sia l'odore per gli animali, quanti messaggi chimici porti con sé, quante suggestioni noi stessi proviamo nel ritrovare in un abbraccio l'olezzo di una persona cara, quanti ricordi ci porti il profumo dei biscotti alla cannella che cuociono o l'aroma della Menta nelle sere estive.
Nel mio tentativo di tornare ad un modo di vivere più "naturale" e semplice ho cercato di tenere conto anche di questo, quanto meno eliminando le profumazioni sintetiche ed utilizzando il meno possibile anche quelle naturali. Fatto sta che mi sono ritrovata con il problema del deodorante: non che ne abbia mai usato dei litri ma ogni tanto lo trovo utile per evitare che i vestiti puzzino di sudore. Da notare che i tessuti sintetici catturano molto di più le secrezioni corporee e non lasciando respirare la pelle, e dunque s'impregnano molto più di lino e cotone per esempio; evitanto dunque determinate stoffe, metà della questione è risolta.
E poi in questo viaggio di esplorazione della naturalità del mio corpo, ho notato che anche il suo odore cambia, ad esempio durante le mestruazioni diventa più penetrante e forte. E anche lì: milioni di anni di evoluzione volete che abbiano fatto le cose a caso? Chiaramente questa variazione d'odore ha un suo senso, porta un suo messaggio che noi forse non riusciamo a cogliere razionalmente, ma io per me stessa ho scelto di non rinunciare alla parte evocativa e seduttiva dei messaggi olfattivi che ogni giorno lanciamo a coloro che ci circondano. Tuttavia sono giunta al compromesso, almeno quando sono nella civiltà :D di autoprodurmi questo deodorante.

Ingredienti
  • acqua
  • bicarbonato
  • olii essenziali
Procuratevi un contenitore con spruzzino e misurate quant acqua serve per riempirlo. In quella dose d'acqua sciogliete mescolando del bicarbonato finché la soluzione non sarà satura, cioè fino a quando la polvere non si scioglierà più e si depositerà sul fondo. A questo punto versatela nel contenitore facendo attenzione a non far cadere il bicarbonato depositato perché potrebbe intasare lo spruzzino. Aggiungete una goccia di olio essenziale di Menta, uno di Tea Tree o Eucalipto o Lavanda o una qualsiasi essenza che vi piaccia.
Il bicarbonato ha la capacità di assorbire gli odori, in più questo deodorante essendo totalmente privo di ingredienti tossici o nocivi può essere usato senza preoccuparsi tutte le volte che si vuole. Ho scelto la Menta per il suo odore fresco e il Tea Tree per le sue proprietà antibatteriche, ma potete lasciar libera la fantasia - e il naso - di scegliere la profumazione che più v'ispira.
Visto che l'olio non si scioglie nell'acqua, bisogna ricordarsi di agitare il flacone ogni volta prima di spruzzare.
Io ho trovato questo deodorante piuttosto efficace, anche se non dura tutta la giornata; la spesa è minima e la preparazione velocissima, sicché tanti pro ma i contro non li ho ancora trovati...

Ringrazio Giulietta e Veronica per avermi regalato questa conoscienza e per averla sperimentata prima di me.

1 commento:

  1. Ciao Elke, è un piacere leggerti :-)
    Condivido il tuo articolo, meglio evitare vestiti sintetici a stretto contatto con la pelle e di metter troppo spesso il deodorante...va bene, quando usciamo e stiamo a contatto con gli altri.
    Devo assolutamente provare la tua, vostra, ricetta del deodorante naturale...ho tutti gli ingredienti
    Buon inizio di settimana
    Roby

    RispondiElimina