martedì 26 dicembre 2017

Nuova enciclopedia delle erbe

Nuova enciclopedia delle erbe, AA. VV. Edizioni del Baldo, 2016
Numero pagine: 383
Lingua originale: italiano
Prima edizione: 2013
Genere: manuale

Ecco un altro interessante volume sulle erbe delle Edizioni del Baldo. Come in tutti i volumi di questa casa editrice, anche in questo la grafica è molto curata e piacevole, arricchita con illustrazioni a colori di motivi vegetali e delle piante trattate, tra l'altro molto riconoscibili.
Il testo è composto da un'introduzione, seguono cenni storici sulla fitoterapia in diverse epoche e paesi(Cina, Egitto, Mesopotamia, Grecia e Roma, Medioevo con Arabi e Scuola Salernitana, Paracelso), e una breve trattazione delle influenze planetarie sui vegetali che di solito manca in libri di questo genere. Troviamo poi una breve avvertenza sui possibili effetti collaterali dai quali le erbe, pur essendo naturali, non sono esenti.
Si parla poi delle indicazioni di raccolta, divise a seconda delle parti delle piante; conservazione e essiccazione, alcune preparazioni ed un'utile tabella con equivalenze fra misure e pesi ed un'altra con il tempo di raccolta pianta per pianta.
Arriviamo così al cuore del libro, con le singole schede sia di erbe che di alberi con foto e illustrazione, nome comune e latino, famiglia, habitat, tempo di raccolta, descrizione, proprietà ed utilizzi altri. Le foto ritraggono solamente una parte della pianta, solitamente il fiore, non ci sono foto di tutte le sue parti, quindi non è un testo di quelli particolarmente indicati per il riconoscimento dei vegetali. Tratta circa 150 erbe (fra queste ci sono molte commestibili e aromatiche che non trovano spazio nelle sezioni successive).
Segue una parte in cui vengono indicati vari malesseri e le tisane per alleviarli, e poi un vademecum molto agile che ricapitola per ogni pianta principali proprietà, preparazioni e loro uso. Tratta circa una novantina di piante, alcune già viste nelle schede individuali precedenti.
Arriviamo alla sezione sulle erbe selvatiche commestibili con schede con nome comune e latino, foto e illustrazione, famiglia, habitat, parti utilizzate e periodo di raccolta, etimologia, proprietà, uso in cucina, nomi popolari, Tratta Acetosella, Bietola selvatica, Bistorta, Cardo mariano, Castagna d'acqua, Cipollaccio, Crescione, Erba Livia, Farinaccio, Finocchio marino, Gelso, Pino domestico, Portulaca, Radichella, Salicornia.
Chiude il libro la parte sulle aromatiche con cenni generici, indicazioni sulla coltivazione (orto, balcone e giardino), raccolta e conservazione, le singole schede con le specie consigliate, esigenze per la coltivazione, impiego e conservazione, illustrazione delle varietà. Tratta Aglio, Basilico, Menta, Origano, Peperoncino, Rosmarino, Salvia, Timo.
Le ultime pagine sono occupate dall'indice.
Come si può vedere da questa descrizione dei contenuti e della struttura, abbiamo per le mani un libro piuttosto ricco ed utile, il formato ed il peso non ne fanno una di quelle agili guide da portare nello zaino durante le passeggiate (comunque le Edizioni del Baldo hanno pubblicato anche libri appositi), ma è in ogni caso un volume piuttosto utile e ben curato sia nell'aspetto che nei contenuti, da tenere a casa e consultare spesso.
Questa edizione sostituisce la precedente dal titolo Enciclopedia delle erbe.

Nessun commento:

Posta un commento