venerdì 26 febbraio 2016

Bagiue

Bagiue - Le streghe di Triora: Fantasia e realtà di Sandro Oddo, Pro Triora Editore, 1997.
Numero pagine: 126
Lingua originale: italiano
Prima edizione: 1994

Manco a dirlo, anche questo è un libro difficilmente trovabile, e come al solito, io ho avuto una fortuna sfacciata rovistando in uno scaffale di un negozio di libri usati. E visto che erano anni che conoscevo il titolo, sono quasi sobbalzata quando l'ho letto in mezzo a decine di altri privi d'interesse. D'altra parte, come ligure appassionata dell'argomento, non potevo farlo mancare fra le mie fonti.
E' un libretto piccino, che non ha pretese di fornire un'analisi storica completa, però può tornare utile per farsi un'idea ben documentata riguardo al famoso processo alle streghe avvenuto nella cittadina sui monti imperiesi.
Una breve introduzione, a mio parere piuttosto utile, fornisce una rassegna degli studi sull'argomento, partendo dal primo, del 1898 fino a quelli di fine novecento. I primi due capitoli sono una raccolta di racconti e credenze sulle streghe, narrati da due signore di Triora; segue un sunto degli avvenimenti degli anni 1587-1590, che videro l'avvicendarsi di Inquisitori, giudici e commissari della Repubblica di Genova intenti a cercare, torturare e giudicare varie donne, alcune delle quali, ritenute colpevoli, vennero imprigionate a Genova, ma nulla di certo si sa sul loro destino.
Seguono alcuni fatti legati ad uno spettacolo sulle streghe, un convegno sulla stregoneria tenutosi a Triora nel 1988 e su alcune delle conseguenze dell'attenzione mediatica a riguardo.
L'ultima parte è composta dalla trascrizione di alcune lettere e documenti del processo, ed il libro è chiuso dalla bibliografia, piuttosto utile se si vuole approfondire l'argomento.
Sicché, se siete interessati in maniera superficiale e volete avere giusto un resoconto dell'accaduto e del contesto, questo è il libro adatto, e magari potrete riuscire a trovare l'edizione del 2003 (che a quanto ne so è la più recente ed ha una copertina diversa). Se invece siete pignoli (come me :D) e volete risalire all'origine di quanto raccolto qui, passate direttamente ai libri indicati nella bibliografia, se riuscite a procurarveli. Io, sempre per caso, ho trovato Le streghe e l'Inquisizione di padre Francesco Ferraironi, ma è un libro ancora più raro di quello di Sandro Oddo, ed entrambi i volumi sono stati acquistati solo da alcune piccole biblioteche del ponente ligure (comunque il prestito interbibliotecario funziona).
C'è da dire, che si ha l'impressione che il libro sia stato scritto anche per incrementare il fiorente traffico di turisti interessati alle streghe nel paesino ligure, che fra l'altro ospita il Museo regionale etnografico della stregoneria; tuttavia, anche se fosse, il luogo merita sicuramente una visita, e, streghe o no, ha tutto il fascino dei piccoli borghi raccolti fra i boschi, nelle le strette valli della Liguria di ponente, che hanno conservato fin sulle soglie del terzo millennio racconti e credenze antiche.
Vedi anche il romanzo storico Strega di Remo Guerrini costruito sui fatti di Triora.

Nessun commento:

Posta un commento