Giardino

Camminate senza pensieri fra gli alberi e l'erba alta, fra i fiori delle aiuole spuntano erbe selvatiche, per ogni stagione colori, profumi e suoni richiamano la vostra attenzione. La Terra respira e vive, con tutti i suoi cicli in perfetto equilibrio.

Da sempre gli esseri umani hanno trovato nella Natura ciò di cui avevano bisogno, essa era Tempio, culla e tomba, Madre amorevole e abbondante come anche impassibile e spietata, incorruttibile Iniziatrice. Le erbe, gli alberi, gli arbusti manifestano la Divinità, un frammento degli Dei, e ne conservano l'impronta, così come tutti gli altri esseri viventi; molti popoli antichi l'hanno creduto. O forse, piuttosto che appellarmi ad un antico passato dovrei dire, che per me, è così, è ciò che sento.
Da quanto bambina mia madre mi portava a raccogliere le erbe per la cucina e le tisane, questo mondo verde mi chiama e affascina; così ho cercato di intrecciare il mio sentire con la scienza, il patrimonio sapienziale del passato, gli usi popolari, l'agricoltura "non canonica", l'autoproduzione ecc. Per questo ho messo per iscritto ed ordinato ciò che sapevo e ciò che volevo ricordare ed apprendere, ed il risultato è questa "parte" del blog, questa sezione fiorita e profumata. E mi piace pensarla così, come un Giardino in cui sedersi a leggere, a guardare un'ape che raccoglie il polline, ad osservare questa o quell'altra pianta, o semplicemente accomodarsi senza giudizio o pretese e sentirsi essere nel Ciclo...

I principi del lavoro con le erbe, alcune nozioni di base, personali riflessioni o brevi prose e poesie che ne parlano le trovate qui:
A volte succede che mi fisso su una pianta in particolare, e così per giorni e giorni, spesso settimane non riesco a trattenermi dal leggere e cercare tutto lo scibile a riguardo, in qualsiasi lingua a me accessibile, da qualsiasi fonte, cerco di ricordarmi i posti in cui l'ho vista, in modo da passare "del tempo insieme" e di capirla: così mi ritrovo circondata da libri, dizionari, fotocopie e appunti, che cerco di ordinare organicamente:
Per alcune di queste piante ho raccolto alcune fotografie durante le mie passeggiate, e dove mi è stato possibile ho cercato di distinguere le varie specie per completare il quadro.
Ma il presente ha radici antiche e profonde, soprattutto se si parla di erbe, le fedeli accompagnatrici dell'umanità dai suoi albori, sicché, sfruttando la mia passione per le civiltà passate, ho cercato di raccogliere più informazioni possibili per vedere con quali occhi gli antichi erboristi guardassero alle essenze vegetali. Per fare questo ho collezionato tutte le immagini che mi è stato possibile scoprire tratte da erbari e trattati di botanica o agricoltura, da papiri, manoscritti, tavolette, e tutto ciò che ci arriva da passati remoti o prossimi:
Inoltre consultando i testi di botanica, medicina, agricoltura, principalmente d'ambito greco-romano e medievale, ho scoperto molto sulle tradizioni e gli usi delle erbe, che a volte coincidono straordinariamente con quello che noi oggi sappiamo grazie alla chimica:
Ed è ancora mia madre (sì, sempre lei) che mi ha iniziato ad un'altro affascinante universo, quello della mitologia, quando ogni sera ci leggeva le favole o i miti classici. Questo linguaggio vecchio di millenni ma ancora capibile, attuale, magnetico, esatto e netto come un'epigrafe nel marmo ma anche sfumato e inconsistente come un arcobaleno, è servito anche per descrivere le piante. Così eccomi di nuovo circondata da tomi e traduzioni per mettere insieme notizie mitologiche, folkloriche ed etnografiche di alcune piante.
E così arriviamo a condensare i lavori precedenti, a mescolarli come un alchimista fa con i metalli, per ottenerne il distillato, lo Spirito puro, l'Essenza. Non mi illudo che quello che io ottengo valga per tutti, so di cogliere solo una delle sfaccettature possibili, ma anche in questo caso ho voluto organizzare i miei appunti e soprattutto il mio sentire in una forma leggibile e articolata.
Come è facile immaginare, parlando, scrivendo, leggendo di Natura, vivendoci il più possibile consapevolmente in mezzo, è stato inevitabile scoprire il mondo della cosmesi naturale. Le ricette che seguono servono per preparare piccoli rimedi casalinghi, che ricordano che molto di ciò che crediamo indispensabile è superfluo, che possiamo produrre da noi buona parte di ciò di cui abbiamo bisogno senza dipendere da altri, senza consumare preziose risorse inutilmente, che possiamo usare materie prime economiche, sane, non inquinanti, "vitali" senza perdere in efficacia, che creare e sperimentare danno gioia e soddisfazione. Inoltre, avrete anche dei regalini perfetti, da lasciar andare per il mondo come messaggi in bottiglia...
In fine non possono mancare alcune ricette culinarie (molte altre sono incluse nelle schede botaniche delle singole piante trattate).
E così veniamo ad una sezione molto importante di questo blog, quella dedicata ai libri che parlano di erbe, alberi, spezie in ogni loro forma, perché oltre al lavoro pratico ed istintivo è molto importante conoscere ciò che si maneggia.
Botanica, erboristeria, riconoscimento e uso di erbe, alberi, spezie:
Studi sul folklore, le tradizioni popolari, i miti e lo spirito di erbe, alberi e spezie (anche solo singoli capitoli):
  • Elementi di culture precereali di Ileana Chirassi
  • Fate di Brian Foud e Alan Lee
  • Florario di Alfredo Cattabiani
  • I fiori di Gabriella Monfosco
  • I giardini di Adone di Marcel Detienne
  • I miti della Donna-Giardino di Uberto Pestalozza
  • Ierobotanica di Mario Giannitrapani
  • Il ramo d'oro di James Frazer
  • Il vischio e la quercia di Riccardo Taraglio
  • La Dea Bianca di Robert Graves
  • La Magia delle Erbe di T. F. Thiselton-Dyer
  • Le erbe delle streghe nel Medioevo di Rossella Omicciolo Valentini
  • Leggende delle Alpi di Maria Savi-Lopez
  • Lo spirito degli alberi di Fred Hageneder
  • Miti e magie delle erbe di Maria Immacolata Macioti
  • Mitologia degli alberi di Jacques Brosse
  • Mitologia delle piante di Angelo De Gubernatis
  • Trattato di storia delle religioni di Mircea Eliade
La magia di erbe, alberi, spezie (pur non condividendo molte delle cose riportate in questi testi, ho voluto comunque dedicare una sezion a quest'aspetto della vita vegetale):
Cucina con erbe e spezie:
Libri di agricoltura, autoproduzione, questioni ambientali:
  • Agricoltura sinergica di Emilia Hazelip
  • Creme, pomate, unguenti e rimedi naturali di  AA. VV. 
  • Cosmetici fai da te di Carlitadolce
  • Il libro dell'autosufficienza Per una vita migliore ovvero il libro dell'orto frutteto di John Seymour 
  • Il mondo senza di noi e Conto alla rovescia di Alan Weisman
  • Intruduzione alla permacultura di Bill Mollison e Reny Mia Slay
  • La foresta nascosta Il canto degli alberi di David George Haskell
  • La nostra casa è in fiamme di Malena, Svante, Beata e Greta Thunberg
  • La rivoluzione del filo di paglia e La rivoluzione di dio, della natura e dell'uomo di Masanobu Fukuoka
  • Orto e giardino biologico di Marie-Luise Kreuter
  • Permacultura di David Holmgren
  • Polvere di spezie di  Rosalba Pagano
  • Saponi e detersivi naturali e Saponi e Shampoo solidi fatti in casa di Liliana Paoletti
  • Se niente importa e Possiamo salvare il mondo prima di cena di Jonathan Safran Foer
Romanzi e racconti in qualche maniera collegati alla vita vegetale e alla Natura:
  • Camminare e Walden - Vita nei boschi di Henry David Thoreau
  • Dai diamanti non nasce niente di Serena Dandini
  • Diario di campagna di una signora inglese di inizio Novecento e Appunti sulla natura di una signora inglese del primo Novecento di Edith Holden
  • E il giardino creò l'uomo di Jorn de Précy
  • Elogio delle erbacce, Il taccuino del naturalista, Il più grande spettacolo del mondo di Richard Mabey
  • Elogio delle vagabonde di Gilles Clément
  • Fate dei fiori di Cicely Mary Barker
  • Fiori e Rose di Pierre-Jouseph Redouté
  • I profumi di Afrodite e i segreti dell'olio di Maria Rosaria Belgiorno
  • Il bosco degli urogalliUomini, boschi e apiIl libro degli animali, Arboreto salvatico, Racconti di caccia  di Mario Rigoni Stern
  • Il giardiniere dell'anima di Clarissa Pinkola Estés
  • Il giardino delle vecchie signore di Maureen e Bridget Bolan
  • Il libro dei fiori, La meravigliosa metamorfosi dei bruchi, Dissertazione sulla generazione e le metamorfosi degli insetti del Suriname di Maria Sibylla Merian
  • Il linguaggio dei fiori selvatici, Il linguaggio dei fiori, Il grande libro del linguaggio dei fiori di Sheila Pickles
  • Il segreto del Bosco Vecchio di Dino Buzzati
  • L'uomo che piantava gli alberi di Jean Giono
  • La confraternita dei giardinieri di Andrea Wulf
  • La fine del mondo storto e Le voci del bosco di Mauro Corona
  • La maga delle spezie di Chitra Banerjee Divakaruni
  • La pazienza del giardiniere di Paolo Pejrone
  • La timidezza delle chiome e L'azzurro infinito degli alberi di Pietro Maroè
  • La vita segreta dei semiI segreti della durata della vita e A cena con Darwin di Jonathan Silvertown
  • La vita segreta degli alberiL'orologio della naturaLa saggezza degli alberi e La saggezza del bosco di Peter Wohlleben
  • La voce segreta dell'orto di Marie Christine Clément
  • Le opere complete di Edward Bach
  • Le piante medicinali del "Corpus hippocraticum" di AA. VV.
  • Le piante son brutte bestie di Renato Bruni
  • Manoscritto dialettale di una guaritrice di campagna di Barbara Fiore
  • Memorie di un vecchio giardiniere di Reginald Arkell
  • Nostalgia del paradiso. Il giardino medievale di Franco Cardini e Massimo Miglio
  • Piante di energia di Haria
  • Saltatempo di Stefano Benni
  • Storia di primaveraStoria d'estateStoria d'autunnoStoria d'Inverno raccolte in Le quattro stagioni di Boscodirovo e in Un anno a Boscodirovo), La scala segretaAvventura sui montiStoria di marePapaverina e i bambini (raccolti in Il mondo di Boscodirovo e in I racconti di Boscodirovo)
  • Verde brillanteUomini che amano le pianteBotanica. Viaggio nell'universo vegetaleBiodiversiPlant RevolutionL'incredibile viaggio delle pianteLa nazione delle piante di Stefano Mancuso
In fine, durante le mie lunghe ricerche sulla storia e l'uso delle erbe nel passato, mi sono a poco a poco creata un elenco, una mappa mentale di quali Autori che dall'antichità alle soglie dell'età moderna potessero tornarmi utili.
I classici greci e latini qui raccolti trattano (a volte solo in singoli capitoli) dell'uso medicinale, la coltivazione e le leggende di erbe, alberi, spezie (comunque reperibili in molte altre opere). Ho privilegiato la traduzione del titolo per quei testi comunemente citati e noti in latino o italiano anche se d'origine greca.
  • Compositiones di Scribonio Largo
  • Corpus hippocraticum
  • Deipnosofisti di Ateneo 
  • De agri cultura di Catone 
  • De hortis di Gargilio Marziale
  • De materia medica di Dioscoride
  • De medicamentis di Marcello Empirico
  • De medicina di Cornelio Celso
  • De plantis pseudoaristotelico
  • De re coquinaria di Apicio
  • De re rustica di Varrone
  • De re rustica e De re arboribus di Columella
  • Georgiche di Virgilio
  • Lessico ippocratico di Eroziano
  • Medicamina faciei e Metamorfosi di Ovidio
  • Naturalis Historia di Plinio
  • Opera omnia di Galeno 
  • Opere e giorni di Esiodo
  • Storia delle piante e Causa delle piante di Teofrasto
Opere medievali e cinquecentesche:
  • Bald's leechbook o Medicinale anglicum
  • Capitulare de villis di Carlo Magno
  • Circa istans
  • De propietatibus rerum di Bartolomeo Anglico
  • De vegetalibus di Alberto Magno
  • De viribus herbarum di Macer o Floro Macro
  • Discorsi sulla materia medica di Pedracio Anazarbeo Dioscoride di Pietro Andrea Matthioli
  • Etymologiae di Isidoro di Siviglia (libro XVII)
  • Geoponica
  • Herbario novo di Castore Durante
  • Herbarium dello Pseudo-Apuleio
  • Hortulus di Walafrid Strabo
  • Lacnunga
  • Liber floridus di Labert canonico di S. Omer
  • Libro rosso di Hergest (scritti dei physiscians of Myddvai o Myddfair)
  • Physica e Causa et curae di Ildegard von Bingen
  • Regimen sanitatis salernitanum
  • Tractatus de herbis

Nessun commento:

Posta un commento